Dove finiscono i Toner Esausti che non smaltisci bene? A Guiyu, Cina | SoluzioneStampa.com

Dove finiscono i Toner Esausti che non smaltisci bene? A Guiyu, Cina

 

 

Lo smaltimento dei toner esausti è una bella scocciatura, no? Se sei un privato devi andare all’isola ecologica, e già questa è una rottura di scatole. Non parliamo poi se sei un professionista: devi gestire i toner esausti personalmente, e se non lo fai ti arriva pure una bella multa. Non sarebbe più facile buttare via tutto come viene viene e non pensarci più? La risposta, ovviamente, è un bel NO, e non solo per i motivi che puoi pensare.

 

I toner esausti conquisteranno il mondo. E poi lo distruggeranno

La gestione dei toner esausti è un tema di importanza capitale da tanti punti di vista. Pensa a quello economico: da un lato abbiamo i produttori di stampanti, che spingono i clienti all’acquisto di cartucce e toner solo originali. Dall’altro c’è chi rigenera queste stesse cartucce e toner, con un’azione che punta alla salvaguardia dell’ambiente. E in questa girandola ci sei tu, professionista che hai appena controllato il tuo multifunzione e hai scoperto che il toner è finito e lo devi smaltire. Posso capire quello che provi in momenti come questi. Pensieri come:

  • Il toner è finito, per smaltirlo a norma di legge dovrei uscire o contattare il tizio del negozio che vende stampanti. Però stasera c’è la partita…
  • Mia moglie sta scendendo a buttare la spazzatura, che mi costa infilare il toner in una busta di quelle? Tanto chi lo viene a sapere
  • Domani devo andare da quel cliente che abita in campagna, durante il viaggio trovo qualche angolino riparato e butto tutto là. Così ho risolto tutto

“Ho risolto tutto” un bel niente. A parte che rischi una multa fino a € 1.600, adesso ti spiego che viaggio fanno i toner esausti che non vengono gestiti in maniera corretta. Questi rifiuti pericolosi – perché i toner esausti questo sono – possono farsi un bel giretto, attraversare il mondo e finire in un posto come Guiyu, in Cina, la discarica di toner del mondo intero.

 

Un bel bagno al fiume per i toner esausti

In questo bel posto adulti e bambini svuotano i toner a mani nude, senza nessuna protezione, e dopo aver finito gettano le cartucce vuote in strada, nei fiumi, dove capita. Come se non bastasse, ogni tanto si organizzano dei bei falò a base di rifiuti elettronici, tanto per riempire l’aria di fumi irrespirabili e nocivi. Guarda questi dati numerici, per renderti conto della situazione:

  • Il fiume Lianjiang, che scorre vicino Guiyu, presenta livelli di acido 200 volte superiori alla norma
  • I livelli di piombo nel fiume sono 2.400 volte superiori a quelli ammissibili
  • Su 1.000 studenti della scuola locale, 100 hanno forme gravi di asma
  • Il guadagno netto giornaliero di chi è impiegato nello svuotamento dei toner è di 1,5 dollari
  • Quasi l’80% dei rifiuti elettronici raccolti dai centri di raccolta nel mondo finisce in Asia

Non è che i poveri abitanti di Guiyu bruciano i toner esausti perché apprezzano l’odore di piombo bruciato, o perché non sono abbastanza intelligenti da capire che si stanno ammazzando. Lo fanno perché il sistema stesso dello smaltimento porta a situazioni come queste.

Vabbè, ma che mi importa dei toner esausti che bruciano in Cina?

Aspetta: se hai vissuto su questo pianeta negli ultimi anni, probabilmente avrai sentito parlare di globalizzazione. Quello che succede in qualsiasi parte del mondo può interessarci e avere conseguenze. Lo sai che con le polveri raccolte a Guiyu vengono create delle cartucce spacciate come nuove, e rivendute in Cina e nel mondo? Da qui a trovarle in vendita su internet il passo è corto, tanto corto. E comprare toner del genere, vuol dire comprare prodotti creati con il sacrificio di persone che hanno le mani e il viso sporco di nerofumo, una sostanza cancerogena che non ti lascia scampo.

Diciamoci la verità: smaltendo male i toner esausti alimenti un traffico internazionale dove nel nome del profitto vengono sacrificati la salute delle persone, la morale e il buonsenso. Senza contare che, se ti beccano, sono cavoli tuoi. Vale la pena di avere guai con la legge (e con la tua coscienza), solo perché non hai la voglia di spendere cinque minuti per smaltire bene le cartucce?

 

Se hai la fortuna di sapere l’inglese, ti consiglio di leggere la relazione del BAM, il Basel Action Network, dalla quale ho preso alcuni dei dati che ti ho segnalato in precedenza su Guiyu. La trovi a questo link (http://svtc.org/wp-content/uploads/technotrash.pdf).

E se hai toner esausti e non sai come fare a smaltirli, fatti furbo. Evita problemi legali, ed evita di contribuire al massacro dei villaggi in Asia per colpa dello smaltimento selvaggio di rifiuti elettronici.

Contattami  su questo link (http://www.soluzionestampa.com/contatti), e risolveremo insieme tutti i tuoi problemi legati a stampanti, cartucce e toner da sostituire.

 

 

Lascia un Commento